Torta alla lavanda e rosmarino

“L’amore riconosciuto”

Osservo il tuo volto cambiare nel tempo, è sempre lo stesso, ma lo ammiro ogni giorno come se fosse nuovo. Adoro le anomalie del tuo corpo che ho ormai fatto mie,le tue manie, i tuoi difetti, un po’ come un’animale, che non si innamora mai dell’immagine ideale del proprio padrone,ma di ciò che vede realmente. Ho sempre creduto profondamente nella mia autonomia pensando di poter bastare a me stessa,ma è la falsità più assurda che ci si possa raccontare. Sono convinta di aver raggiunto la maturità proprio in quel preciso momento,nell’attimo in cui ho riconosciuto la mia insufficienza ed ho capito che senza” l’altro “non siamo nessuno.
È il caso fortuito che fa si che avvengano gli incontri, trasformare il caso in destino e far durare l’amore “per sempre”, è compito e sforzo di chi si ama.
Ogni amore è degno di aspirare all’eterno, ma l’eterno non è mai garantito, disarmarsi completamente,cedere alla necessità dell’ eterno e lottare perché questo avvenga è l’unica versione dell’amore che voglio riconoscere….
A mio marito Gianluca

Torta alla lavanda e rosmarino

“L’amore riconosciuto”

INFORMAZIONI UTILI

Per la realizzazione di questa torta utilizzare uno stampo per chiffon di 18 cm

COSA OCCORRE
  • 120 gr  di farina di farro
  • 40 gr di farina di castagne
  • 4 uova
  • 90 ml di olio di semi
  • 100 gr zucchero di canna fine
  • Una bustina di lievito per dolci
  • 120 ml di infuso di lavanda e rosmarino
  • Un cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1/2cucchiaino di cremor di tartaro

Per l’infuso di lavanda e rosmarino:

  • 140 ml di acqua ( consideriamo che in cottura il liquido diminuisce,ne utilizzerete poi 120 ml)
  • Due rametti di rosmarino (le cime,quelle più fresche)circa 10 cm l’uno.
  • 4 cucchiai di fiori di lavanda freschi
  • 2 cucchiai di miele d’acacia
  • Il succo di 1/2 limone grande.

Per il frosting:

  • 250 gr di formaggio spalmabile
  • 200 gr di panna vegetale
  • 70 gr di zucchero a velo
  • Un mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la bagna

  • 60 ml di sciroppo di sambuco diluito in 40 ml di acqua

Per guarnire

  • Cocco rapè, fiori di campo edibili lavanda e rosmarino freschi
COME SI FA

Preparazione dell’infuso e della Chiffon:

  • Come prima cosa incominciate dall’infuso. Sgranate i fiori di lavanda dopo averla lavata e mettetene quattro cucchiai in un pentolino insieme ai rametti di rosmarino(anch’esso lavato),l’acqua e il miele.
  • Fate cuocere a fuoco medio per almeno cinque minuti mescolando di tanto in tanto . Togliete dal fuoco, aggiungete il succo di un mezzo limone e fate riposare fino a che non si raffredda completamente, lo filtrerete al momento dell’utilizzo.
  • In una ciotola capiente setacciate le farine con il lievito.
  • Separate i tuorli dagli albumi, montate questi ultimi insieme al cremor tartaro a neve ben ferma e ponete in frigorifero.
  • In planetaria lavorate molto bene i tuorli con lo zucchero e il pizzico di sale almeno sino a quando il composto non scrivere
  • Dopodiché abbassate la velocità delle fruste e unite l’olio, l’estratto di vaniglia e lavorate  fino al completo assorbimento.
  • Ora incorporate un poco per volta le farine precedentemente setacciate, alternandole con l’infuso di lavanda.
  • Quando il composto sarà ben amalgamato, togliete la boule dalla  planetaria e con l’aiuto di una spatola, unite gli albumi montati molto delicatamente.
  • Versate il tutto nell’ apposito  stampo da chiffon (ricordo che non va imburrato) e cuocete in forno statico preriscaldato a 160 C per un’ora circa.

Preparazione del frosting:

  • Preparate il frosting lavorando in planetaria il formaggio con lo zucchero a velo e l’estratto di vaniglia.
  • Montate a parte la panna (che ricordo dev’essere fredda da frigorifero) e unite i due composti molto delicatamente,aiutandovi con una spatola . Ponete in frigorifero sino al momento dell’utilizzo.

Composizione della torta:

  • Dopo che avete raffreddato completamente la tortina , tagliatela in tre parti uguali, formando tre dischi.
  • Spennellate la base di ogni disco(tranne l’ultimo che servirà come chiusura)con la bagna che avrete ottenuto dalla diluizione dello sciroppo di sambuco con l’acqua, dopodiché farciteli col frosting.
  • Ricomponete la torta mettendo i fischi uno sopra l’altro e ricopritela interamente col frosting rimasto.
  • Decorate con cocco rapè fiori e lavanda.

RICETTE CORRELATE