BATATE CECI E QUINOA AL PROFUMO DI CURRY

“I Ricordi più belli"

In natura le piante crescono dove trovano acqua, luce e possono mettere radici. Non chiedono nulla , crescono, fioriscono e una volta terminato il loro tempo, appassiscono per lasciare posto ad altre piante e ad un’altra stagione.

Questo ciclo meraviglioso di vita, segue semplicemente l’evoluzione delle stagioni, le stesse che sembriamo aver dimenticato da quando i gusti individuali hanno incominciato a fare mercato. Così a richiesta si aggiunge un’ offerta non naturale che implica costi altissimi e un impatto assolutamente negativo sull’ambiente. Ma la verità è che il gusto non deve essere snob, costoso e selettivo, io sono partita da questa convinzione, optando per soluzioni sostenibili che potessero contribuire a salvaguardare le risorse naturali affinché la terra possa continuare ad offrirci i suoi beni primari. Sono perfettamente consapevole che i miei comportamenti non sono altro che una goccia nell’oceano, ma è tutto così tremendamente giusto, logico, istintivo: seminare, coltivare, facendosi guidare dalle stagioni e lasciare che la natura condizioni pienamente la tua cucina. Perché infondo, mangiare prodotti di stagione non è altro che  recuperare i ricordi più belli di un anno trascorso.

BATATE CECI E QUINOA AL PROFUMO DI CURRY

“I Ricordi più belli"

INFORMAZIONI UTILI

Ingredienti per 4 persone

COSA OCCORRE
  • 3 Batate (4 se sono piccole)
  • 70 g di ceci precotti
  • 80 g di quinoa bianca e rossa
  • 2 scalogni
  • Un cucchiaio abbondante di semi misti tostati (io semi di zucca, girasole, sesamo e lino)
  • Un cucchiaino raso di curry
  • Alcune cimette di cavolfiori tricolore (potete sostituire i cavolfiori con la feta se non seguite un reggime alimentare vegano)
  • Un piccolo mazzetto di prezzemolo
  • 2 cucchiai di olio Evo
  • Sale e pepe quanto basta
Per guarnire:
  • Germogli freschi di ravanello
COME SI FA
  • Lavate molto bene le batate, bucherellatele con uno stuzzicadenti e cuocetele in forno preriscaldato a 185° C fino a che non risulteranno morbide.
  • Nel frattempo lavate la quinoa (io solitamente la tengo in ammollo alcune ore) e sciacquatela molto bene. Mettetela in una piccola casseruola e copritela con mezzo centimetro d’acqua. Aggiungete il sale e fate cuocere con coperchio a fuoco basso per circa 5-6 minuti. Lasciate proseguire la cottura a fuoco spento e con coperchio, per altri cinque minuti.
  • Tostate il curry in padella con due cucchiai di olio evo per alcuni secondi, unite gli scalogni tritati, fate rosolare un poco, unite i ceci e lasciate insaporire per alcuni minuti. Aggiustate di sale, pepe e togliete dal fuoco. Mescolate i ceci con la quinoa, i semi tostati, i broccoli sbriciolati (o feta se preferite) e prezzemolo tritato.
  • Tagliate le batate facendo attenzione a non arrivare fino in fondo, apritele leggermente, salate un pochino e riempitele con il composto di ceci e quinoa. Servitele con germogli di ravanello fresco e un filo di olio evo.

RICETTE CORRELATE