Quella torta al cioccolato!

Nuove tracce di me

Lo confesso, analizzando attentamente il mio modo di essere mi sono resa conto che coltivo e cucino principalmente per amore verso me stessa. Alcune persone vanno in palestra o si affidano alla meditazione, altri macinano chilometri e chilometri in bicicletta… io mi “ruzzolo” nella terra e nella farina, perchè non vi è nulla che mi faccia sentire più libera. Cucino per star bene e per far star bene gli altri, mi nutro bramosa di quel piacere antico che esiste nell’ accogliere, sfamare, accudire e credo fortemente al potente anti stress di formulazione casalinga che è il cucinare. Creare l’atmosfera perfetta, decidere meticolosamente il menù e tenere tutto per me il piacere di scegliere le compagnia con cui trascorrere la serata, appaga pienamente quella parte di sano egocentrismo femminile che è in me e che spero non affievolisca mai. Rispolvero quindi le vecchie ricette di famiglia e il piacere della serata sarà tutto nel ritrovare la memoria del gusto, sino ad arrivare a seminare nuove tracce di me, offrendo un dolce che non ho mai preparato prima.

Quella torta al cioccolato!

Nuove tracce di me

INFORMAZIONI UTILI

Pentola a fornetto 24 o 26 cm

COSA OCCORRE
  • 200 g di farina di farro
  • 100 g di farina d’avena integrale
  • 20 g di maizena
  • 40 g di cacao amaro in polvere
  • 60 g di gocce di cioccolato
  • 1/2 cucchiaino di semi di mezzo cardamomo in polvere
  • 250 g di zucchero muscovado
  • 200 ml di bevanda d’avena
  • 80 g di burro di cacao fuso
  • 40 ml di olio di sesamo
  • 5 uova medie
  • 10 g di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 4 pere

Per aromatizzare le pere:

  • mezza stecca di cannella ceylon
  • 2 cucchiai di succo d’acero
  • 4 cucchiai di zucchero
  • mezzo bicchiere d’acqua
  • succo di un limone
COME SI FA
  • Sbucciate due pere, tagliatele a pezzetti non molto grandi e mettetele a macerare in una ciotola con il succo di limone e due cucchiai di zucchero, mettete da parte.
  • Lavate le pere rimanenti, asciugatele e affettatele finemente con l’aiuto di una mandolina.
  • Cuocetele in una padella antiaderente per circa 5 minuti (dipende dallo spessore della fetta) con il mezzo bicchiere d’acqua, lo sciroppo d’acero, due cucchiai di zucchero e la stecca mezza di cannella ceylon.
  • Ora setacciate in una ciotola capiente le due farine, la maizena, il cacao, i semi di cardamomo macinati e il lievito.
  • Sciogliete il burro di cacao nella bevanda d’avena a fiamma bassa e mescolando unite l’olio e mettete da parte.
  • Lavorate in planetaria le uova con lo zucchero e il pizzico di sale, sino a che il composto non scrive (ci vorranno 8/9 minuti circa).
  • Con l’aiuto di una spatola incorporate a più riprese, al composto di uova e zucchero, il mix di farine e lievito e lavorate sino ad ottenere un composto senza grumi.
  • Ora portate a bollore la bevanda d’avena, burro di cacao e olio e versatelo velocemente in una sola volta nell’ impasto, mescolate ancora, aggiungete le gocce di cioccolato e le pere a pezzetti. Adagiate il composto nella pentola a fornetto precedentemente imburrata e infarinata, livellate e decorate con le fette di pere.
  • Cuocete su fuoco medio, fiamma alta per i primi 5 minuti, bassissima per i 1 ora e 15 minuti. Ricordo la prova stecchino SEMPRE, i fuochi non sono tutti uguali. A cottura avvenuta spolverizzate con lo zucchero a velo.
17 Febbraio 2019
4 Marzo 2019

RICETTE CORRELATE